Texas, ora Harvey fa paura. La tempesta diventa uragano: interviene Trump

25 agosto 2017 ore 8:40, Micaela Del Monte
Harvey non è più una tempesta tropicale. Ora il Texas comincia a temere quello che sta per diventare un vero e proprio uragano. Il National Hurricane Center ha infatti indicato che la tempesta tropicale Harvey è diventata un uragano e prevede che la sua intensità crescerà fino a raggiungere una delle categorie massime quando venerdì toccherà la costa del Texas. L'allerta è tale che Donald Trump è intervenuto via Twitter, ricordando agli americani di essere previdenti. Intanto per due contee del Texas è stata ordinata l'evacuazione obbligatoria.

Texas, ora Harvey fa paura. La tempesta diventa uragano: interviene Trump
EVACUAZIONI
È scattata l'evacuazione delle città del Texas, lungo la costa sul Golfo del Messico, e delle piattaforme petrolifere, minacciate dall'uragano Harvey. Per le due cittadine di Port Aransas e Portland è stato diramato un ordine di evacuazione obbligatoria alle 12 di ieri, ora locale. Per Corpus Christi, considerato il possibile ground zero di questo uragano, l'ordine di evacuazione è per ora facoltativo. Tutte le scuole resteranno chiuse lunedì, anche a Houston, dove, oltre alla forza dell'uragano, si temono pesanti allagamenti perché si prevede che la tempesta si soffermi sullo stato almeno fino a mercoledì. 

TRASFERIMENTI 
L'ospedale pediatrico della città costiera di Corpus Christi, in Texas, sta trasportando in elicottero i malati in condizioni critiche, prevalentemente neonati prematuri, in un altro ospedale del Texas settentrionale, in previsione del prossimo arrivo dell'uragano Harvey. Un portavoce del Cook ha detto che tutti i piccoli sono attesi per le prime ore del mattino. Il responsabile dei trasferimenti del Cook Debbie Boudreaux ha spiegato che il Driscoll sta spostando i neonati nell'entroterra nel timore che le interruzioni di corrente possano mettere fuori uso i suoi ventilatori.
caricamento in corso...
caricamento in corso...